venerdì 30 aprile 2010

Ultima partita casalinga della Serie D

Ultimo impegno casalingo della stagione per la Serie D che ospita Alebbio. Momenti decisamente “contrapposti” per le due squadre, coi nostri in striscia negativa da 6 giornate e gli ospiti vittoriosi da 4. Non essendoci nulla in palio, l’auspicio è di assistere ad una partita divertente.


In campo anche gli U15 nel secondo incontro del torneo “Road to Zambia”; dopo l’esordio casalingo con Paderno c’è la trasferta a Meda.


Fermi invece gli U14 che rinviano la loro partita valida per l’FBL con Agrate al 24.5.


Per il Minibasket ricordiamo l'appuntamento per gli Aquilotti domenica ad Introbio nel Torneo Valsassina - Una Montagna di Canestri.


.



.

domenica 25 aprile 2010

Esordio con vittoria nell'FBL

LESMO 2004 -PALL MELEGNANO 68 - 56

Lesmo: Manfredini 2, Munini , Lopez 4, Viscusi 5, Cafaro, Etim 16, Trapasso 5, Domenighini 2, Cattaneo 6, Colombo 11, Ravasi 19, Mauri.

Prima partita FBL sicuramente non bellissima, condita da errori macroscopici sia in fase offensiva che difensiva. I ragazzi devono cominciare a gestire la partita con intelligenza in attacco ed applicazione continua in difesa. Ottima prova di Andrea Ravasi all'esordio: 19 punti è tanta presenza, bravo.

.

sabato 24 aprile 2010

Cercasi ASL 2004....

Mandello-Lesmo 82-69 (23-15 47-37 66-51)

Mandello: De Carli 8,Penci 10,Magni 6, Fazio 5, Monti 12,Ciarini n.e.,Fagetti 24,Panzeri 3 Moioli 14, Mauri.

Ospiti: Calloni 11, Forneris 2,Magrinelli 16,Cazzaniga 9,Ravasi 11,Casati 3,Colombo 5,Zappa 4,Angelici 2,Rozzini 6

Non merita nessun commento una gara come quella di venerdi sera dove anche una Mandello in evidente difficoltà (comunque in ripresa nell'ultimo periodo) ha agevolmente superato una squadra (?) in gita turistica che, a parte un paio di brevi periodi, non ha mai dato l'impressione di volerci provare a interrompere la striscia (6, mai successo negli ultimi 15 anni) di sconfitte consecutive.

Quindi largo ai riscontri:
6/24 da tre punti
Almeno 8 tiri che NON prendono il ferro
2 falli tecnici presi
Difesa sull'uomo impalpabile
Piagnistei continui
Assoluta mancanza di applicazione dei dettami del coach.

La giustificazione delle assenze per queste pseudo-prestazioni non regge, quindi pregasi di onorare adeguatamente gli impegni,grazie.

P.S.: non tutto quello messo in mostra ieri era da buttare, ma decisamente le negatività sono state in ampia maggioranza

Prossima stazione della via crucis domenica 2 Maggio in casa con Alebbio (che all'andata ha mostrato un bel gioco veloce e improntato all'attacco).

.

Post season per gli U15 al torneo "Road to Zambia"

A partire da martedì 27 aprile la nostra Under 15 sarà impegnata, insieme ad altre 6 squadre, nel torneo Road to Zambia, organizzato da ASO S.Rocco.

Il torneo (un girone unico con partite di sola andata) prevede poi le finali, in base alla classifica del girone stesso,che si disputeranno a San Rocco il 22 e 23 Maggio.

La nostra squadra nel 2008 (allora U13) si aggiudicò il torneo dopo una brillante finale giocata punto a punto contro i padroni di casa.

Questo il calendario delle partite dei ragazzi di Peo Simone:

Mar. 27-04-10 ore 19,30 AS Lesmo - GS Paderno
Sab. 01-05-10 ore 15,00 Virtus Meda -AS Lesmo
Mar. 04-05-10 ore 19,30 AS Lesmo – AP Lissone
Mar. 11-05-10 ore 18,30 Aso S.Rocco – AS Lesmo
Sab.15-05-10 ore 16,30 AS Lesmo - AS Gerardiana
Mer. 19-05-10 ore 19,15 AS Pall.Mz – AS Lesmo

.

venerdì 23 aprile 2010

Due sole partite

Chiusi tutti i campionati FIP giovanili, resta la Serie D a dover completare la sua stagione e stasera c’è la trasferta a Mandello con i padroni di casa alla ricerca di punti-salvezza.


Per gli U14 c’è invece l’impegno nell’FBL (categorie già della prossima stagione, quindi U15) e dopo il mancato esordio di settimana scorsa (indisponibilità del palazzetto di Melzo) si inizia domani in Via Donna Rosa contro Melegnano.


.

mercoledì 21 aprile 2010

Ultima di campionato per gli U15

Lesmo - Desio 32-52 (11-16/23-28/30-41)

Lesmo: Villa G., Brambilla 3, Frigerio, Tremolada 5, Spinella 1, Russo, Santini 7, Pozzi 2, Villa F. 2, Rossi 3, Muratore 9.

Ultima di campionato che ci vede cadere contro la capolista che conclude quindi il girone imbattuta.

Partita che nonostante il risultato offre degli spunti positivi, infatti fino all'intervallo siamo in corsa, giocando molto bene (23-28 il risultato).

Nella seconda metà della gara smettiamo quasi completamente di segnare, solo 9 punti in 20 min, dei quali solo 2 nell'ultimo periodo... Ma a questa completa paralisi offensiva si contrappone una splendida prova difensiva. Solo 52 i punti lasciati a Desio, dato che si rispecchia nell'aggressività e la grinta vista in campo fino alla sirena finale, 6 palle recuperate per Luca Tremolada, 5 per Giacomo Villa.

Buona partita per Lorenzo Santini, 7 punti, 9 rimbalzi, 3 recuperi e 1 stoppata, e Jacopo Muratore, 9 punti, 5 rimbalzi, 3 recuperi e 1 assist.

Ora inizia la preparazione per il torneo che ci vedrà incontrare molte delle squadre già incrociate in campionato, una sorta di terzo girone, sperando di continuare a raccogliere buoni risultati.

.

Aquilotti in Valsassina

Il nostro gruppo Aquilotti (1999-200) sarà impegnato il 2 maggio nel minitorneo Valsassina – Una montagna di canestri.

La sede del torneo è Introbio, Palestra Scuole Medie, Viale della Vittoria 2.

Giocheremo una semifinale secca contro Introbio alle 10.00 e nel pomeriggio la finale per il 3 o per il 1 posto (sconfitta/vittoria) con la vincente/perdente dell’altra semifinale Giussano – Calolziocorte.

Pranzo tutti insieme al ristorante Sassi Rossi di Crandola, con menù tipico a prezzo fisso. Merenda pomeridiana organizzata dal comune di Introbio. Da Lesmo massiccia partecipazione: 62 iscritti!

.

lunedì 19 aprile 2010

Chiusi i campionati Minibasket

Dopo gli Aquilotti 2000 anche gli Scoiattoli e gli Aquilotti ’99 chiudono con una vittoria i loro campionati.

Scoiattoli: AS Lesmo – CGB Brugherio 13-11, con 3 set vinti, 1 pareggiato, 2 persi.

Aquilotti ’99: AS Lesmo – Fortitudo Busnago 16-8, con 5 set vinti, 1 perso.

S. Borghesi 9, Saccardi 12, Greco 8, Galli 18, Di Pierro 10, A. Borghesi 8, Lerco 8, Porta 4, Samuele Perego, Stefano Perego 5.

Come si può vedere dal tabellino, riportato in via eccezionale, i 9/10 della squadra sono andati a referto, per un totale di 82 punti, contro i 26 degli avversari (e si tratta pur sempre di una squadra iscritta al competitivo). Prestazione da sottolineare, insomma, con l’aggiunta di un applauso a tutti i nostri SUPER miniatleti, di tutte le categorie.

.

Articolo su "Il Cittadino" relativo al JIT 2010

Al seguente link http://www.ilcittadinomb.it/stories/Vimercatese/247640/

è disponibile l'articolo pubblicato su "Il Cittadino" a riguardo della "esperienza" lesmese al Torneo Internazionale Città di Lissone.

.

Non basta la voglia...derby alla Casati

A.S.Lesmo-Casati Arcore 72-73 (12-22 28-31 47-51)

Lesmo: Calloni 8,Forneris 7,Zappa 6,Angelici 12,Ravasi 11,Casati,Magrinelli 7,Cazzaniga 13,Ianni 2,Rozzini 6. all. Ravasi t.l. 15/26

Arcore: Pelagalli 2,Brambilla 4, Parlato 12,Rossi 12,Fossati 15,Nova 7,Didoni 2,Spotti,Magni 7,Monguzzi 12. all. Riboldi t.l. 22/32

Non c'erano in palio trofei (la Casati però rincorre i playoff), non era come Roma-Lazio nel calcio, nè Partizan-Stella Rossa (bisogna avere una certa età per ricordare le telecronache di Sergio Tavcar su TV Capodistria), comunque si è disputato un derby molto più agonistico del preventivabile in sede di pronostico che purtroppo allunga la nostra serie di referti gialli (5), grazie soprattutto ai soliti errori dei nostri (6/32 da 3p.ti, cosa continuiamo a sparacchiare nessuno lo sa) che, come la vacca del racconto del grande allenatore Aza Nikolic, riempiono il secchio di latte per poi rovesciarlo.

Tornando alla fredda cronaca (direbbe Antonio Albanese interpretando il cronista Frengo e stop) il quintetto iniziale presenta la novità Rozzini con i soliti (di questi tempi) Zappa, Ravasi, Magrinelli ed Angelici.
Partenza spedita per la più motivata Casati che sfrutta subito il basso ritmo dei nostri: 6-12 al 4'; tra i nostri l'unico che ha il sacro fuoco del derby dentro è Angelici, il quale va a bersaglio 2 volte in attacco e 3 (secondo gli arbitri) in difesa nei primi 5'. Urge quindi cambio con Ianni e contemporaneamente sostituzione di Ravasi, autore di due spingardate da 3 p.ti (dell'anno prossimo però...) con Cazzaniga (subito a bersaglio, tra l'altro). L' inerzia però non cambia ed il quarto termina 12-22.

Dopo la breve pausa i nostri rientrano con una verve diversa e finalmente giocano da derby (in questa fase si distingue Forneris con presenza vicino a canestro ed una tripla) e tengono a secco Arcore per 4 minuti, rimontando e chiudendo il quarto sotto 28-31 (regalando anche un paio di palloni).

Dopo l'intervallo la gara prosegue come da copione (è un derby), punto a punto sino al 27' dove una difesa pressing accennata di Arcore causa panico e 2 palle perse che ci fanno precipitare a -9, prima di rinsavire e riportarsi alla sirena sul 47-51.

Nel quarto finale Cazzaniga suona la carica e ci mette grande agonismo (e diversi punti), seguito dai compagni (primo vantaggio dopo la tripla di Rozzini sul 52-51); segue però la prima pedata al succitato secchio (di Nikolic) con un tecnico alla panchina e controparziale di 0-5 per il 56-56 del 33'. Si prosegue in equilibrio sino alla seconda pedata (2 palle perse consecutive che ci distanziano di 5 punti) poi, nonostante il 4/7 degli ultimi 2 minuti in lunetta, il divario è di soli 3 punti all'ultimo giro di lancette. Lo scarto viene colmato a 34" dalla bomba di Calloni, che si immedesima (dopo uno 0/2 ospite nei liberi ) nella mucca e a 20" dal termine, anzichè tenere palla per l'ultimo tiro, tenta un'assist per Angelici: palla persa e contropiede con fallo subito. Liberi (1) ospiti a bersaglio ed ultimo tiro affrettato da 3 p.ti di Angelici sul ferro per la gioia del pubblico ospite e lo sconforto locale.

Note positive : il Forneris del 2°quarto (dimenticato poi in panca) Cazzaniga guerrigliero del 4°quarto (l'ultimo pallone però....) e la doppia doppia di Angelici (12+11r)
Note negative : LE SPARACCHIATE DA 3 PUNTI !!

.

Ultima di campionato per gli U13

LESMO - POSAL SESTO 42-100 ( 8-22 , 24-55 , 34-80 )

Tabellini : Galbusera, Osagie 2, Merisio, Beretta, Casati, Nova, Gnasso 14, Cattaneo, Semplici 10, Costa 14, Ambrosini 2, Salmaso


La partita :


1° quarto - partenza a razzo degli ospiti con noi che rimaniamo un po' a guardare. Subito time-out e rientriamo in campo un po' più ordinati ma trovare gli spazi in attacco è veramente dura. La palla gira abbastanza bene ma rimaniamo troppo lontani dal canestro. Costa apre le marcature con 4pt consecutivi , Cattaneo in regia macina gioco per i compagni e Casati e Osagie lottano sotto i tabelloni. Poi arrivano i canestri di Gnasso , confermando i suoi miglioramenti al tiro e alla fine sono 8 i punti per Lesmo , ma Sesto è già in fuga a +14.


2° quarto - arrivano buone notizie perchè lo starting five lavora egregiamente. Ambrosini sotto i tabelloni a fare spazio e con un bel canestro che conferma i suoi miglioramenti in fase offensiva. Semplici irrompe sulla scena e anche se spesso la sua irruenza lo porta a "strafare" mette in moto l'attacco del Lesmo con 8 punti e tanta energia. Gnasso ne piazza altri 4 ma in generale si vede più reattività . Il problema sono i "regali" di cui il Posal non ha certo bisogno. Buttiamo alle ortiche un sacco di rimesse , sempre capitalizzate in 2 punti dagli ospiti. Questo vanifica il lavoro in attacco e alla fine subiamo un parziale di 33-16


3° quarto - si riparte sulla falsa riga dei quarti precedenti e il divario fisico / tecnico con gli ospiti non dà scampo. Ma nessuno si tira indietro , anzi si fatica a tenere la gente in panchina perchè alla fine in campo si va in 5. Senza paura si gioca a viso aperto e Gnasso ancora una volta piazza 6pt , ma tutti si danno una mano per contenere gli avversari e alla fine il parziale di 10-25 è proprio frutto della bravura di Sesto che schiera costantemente quintetti competitivi giocando un buonissimo basket e con grande correttezza e rispetto delle regole.


4° quarto - si parte dal 34 a 80 e questo non fa morale ma pare che a nessuno faccia effetto. Si gioca con grande voglia di far vedere che sappiamo "aiutarci" in attacco e in difesa. Costa ha una fiammata e infila 6 punti di fila , poi il sigillo di Wellington. Peccato non essere riusciti ad evitare i 100 punti subiti ma un attimo dopo la fine della partita non se ne ricordava già più nessuno.


E adesso veniamo alle riflessioni finali :


Non abbiamo mai vinto , anzi alcune sconfitte sono state pesanti , ma tutti sono sempre venuti con passione ed entusiasmo agli allenamenti .

I non convocati se la sono sempre presa , ma dopo sono sempre stati lì a tifare coi compagni.

Quelli che hanno giocato meno non si sono mai lamentati e hanno dato tutto quando sono stati chiamati in causa.


Tutti e dico proprio tutti sono migliorati e hanno corretto i loro difetti anche se c'è da lavorare un sacco.

E credo di poter dire che tutti si sono divertiti ..perchè la vittoria si può raggiungere in tanti modi, perchè lottare insieme ai propri compagni condividendo un traguardo è super a prescindere dal raggiungimento dello stesso , se tutti ci credono e danno l'anima per avere ciò che vogliono...e quando anche sul referto finalmente ci sarà scritto che avremo vinto sarà bello il doppio !


Prima eravamo tanti giocatori ora sappiamo tutti di poter essere una squadra. Noi siamo gli U13 del Lesmo !


E scusandomi per essere stato prolisso aggiungo solo che io ho vissuto una stagione stupenda e che questo campionato è volato senza che neanche me ne accorgessi e sicuramente mi ha fatto "crescere" tantissimo. Grazie veramente a tutti , dalla società che mi ha dato fiducia "al buio" , ai genitori che hanno aiutato al tavolo e sugli spalti a tifare, e atutti coloro che hanno fatto di questa stagione una vera avventura piena di bellissime sorprese.


Coach Luca


.

venerdì 16 aprile 2010

U19 eliminati da Cusano

A.S. Dil. Lesmo - CSC Cusano 57-59 (17-18; 31-34; 43-44)

Lesmo: Perego, Grandi 2, Arrighi, M. Brambilla 13, Zappa 23, Brambilla T. 10, Grimoldi, Pozzoli n.e., Colombo 6, Rivolta, Schmidt 1, Fossati 2

Cusano: Almansi 15, Balicco 4, Berta n.e., Anzani 8, Bravi 2, Moretti 5, Torchiani 3, Ghioni n.e., Montagna 2, Cusenza 12, Rocco 2, Bertini 6

Niente da fare per Lesmo, che non centra la final four. Stavolta non basta la "legge" del PalaDonnaRosa, che viene violato dopo un'imbattibilità casalinga che durava, per questo gruppo, da ben 29 (!) partite tra campionato e play-off della propria categoria, e che risaliva al Novembre 2007.

La delusione è grande, anche perchè ripetere l'accesso alla finale era l'obbiettivo dichiarato e poi perchè sono venute a mancare proprio sul più bello la determinazione e la forza (oltre alla lucidità) che avevano portato i ragazzi di coach Ravasi ad un passo dal traguardo.

Tra le "aree di miglioramento" sulle quali agire rispetto alla partita di lunedì c'erano indubbiamente:
- un gioco più corale: qualche assist in più si è visto, ma l'esecuzione degli schemi ha lasciato ancora a desiderare.
- un maggior contributo dalla panchina: si è passati dagli zero (!) punti di lunedì e 17% dei minuti giocati ai 12 punti di stasera (10 di T.Brambilla e 2 di Fossati) con un minutaggio complessivo in percentuale del 25% per i ragazzi partiti dal "pino"
- palle perse: furono 21 lunedì, stasera purtroppo sono salite a 27

Questo ovviamente non è bastato per far fronte ad un avversario che ha saputo sfruttare al meglio le proprie caratteristiche e capacità, addirittura di più stasera in trasferta rispetto alla partita casalinga.
I complimenti vanno fatti quindi a Cusano, squadra proiettata al futuro (un paio di '91, qualche '92 e poi maggioranza di '93-'94) ma che ha dimostrato di saper cogliere anche il "presente".

Partita corretta in campo e sugli spalti ed equilibrio costante (nell'arco degli 80 minuti giocati mai un vantaggio in doppia cifra) così come successo all'andata.

Starting-five classici per Ravasi ed Oltolina con Zappa, M. Brambilla, Grandi, Colombo e Schmidt opposti ad Almansi, Balicco, Bravi, Moretti e Cusenza. Esce meglio Cusano dai blocchi di partenza con Balicco ed un libero di Moretti, mentre per Lesmo è Zappa a rompere il ghiaccio con un libero ed il canestro del 3-3 dopo 3' esatti di gioco. I temi principali non sono certo cambiati a distanza di cinque giorni ed alla difesa allungata di Cusano risponde un attacco lesmese che si affida praticamente solo a Zappa e M. Brambilla, autori dei primi 23 (!) punti della squadra.

Il tagliafuori in area lesmese sembra essere stato lasciato negli spogliatoi, tant'è vero che gli ospiti conquistano tre rimbalzi consecutivi su tiro libero fallito e con Cusenza si portano sul 5-11 poco dopo metà periodo. Cusano ha già iniziato le sue "rotazioni", mentre il primo cambio "forzato" di Lesmo è per Schmidt, subito gravato di 3 falli. Due liberi di Zappa e quattro punti di M. Brambilla ristabiliscono la parità a quota 11 a 2'50" dalla prima sirena. Primo vantaggio lesmese grazie ad una "strana" azione da 4 punti di Zappa che subisce fallo immediatamente dopo avere realizzato un canestro e converte due tiri liberi (17-13), ma sono una tripla di Torchiani e due liberi di Bertini a riportare Cusano avanti al primo mini-riposo. Cifre che non lasciano presagire nulla di buono per Lesmo dopo 10': 3/8 ai liberi, 4/10 da 2 e 0/4 da 3, con 7 palle perse.

Si va avanti a vantaggi minimi da una parte e dall'altra; un recupero tramutato in canestro da M. Brambilla e due punti di Zappa riportano avanti i padroni di casa, ma con una tripla di Anzani ed un back-door di Moretti il CSC è di nuovo a + 4 (23-27). Cambiano finalmente i "marcatori" per Lesmo e sono Colombo (al quale arrivano tre palle in fila in area che danno un canestro, 3 falli subiti e purtroppo un solo libero convertito su 5) e T. Brambilla con una tripla ed un arresto e tiro in transizione dopo recupero. Un canestro di Almansi (ottima la sua partita su entrambe le metà del campo) manda le squadre negli spogliatoi sul 31-34. Le cifre adesso dicono 4/13 (sigh !) ai liberi, 11/23 da 2 e 1/7 da 3

Al rientro in campo si vive il momento migliore della serata per Lesmo. Canestro su rimbalzo offensivo di M. Brambilla, libero di Schmidt, libero di Colombo, penetrazione di Grandi, entrata di M. Brambilla e canestro di Fossati su assist di Grandi per il 41-36 a 3'50 dall'ultimo mini-riposo. Dura però poco: sono un libero di Anzani, un canestro di Bertini (al quale vengono colpevolmente concessi 3 rimbalzi in attacco nella stessa azione), un libero di Cusenza e 2 punti di Montagna e riportare avanti il CSC. Il canestro di Colombo smarcato nel pitturato dà l'ultimo vantaggio lesmese sul 43-42 prima del canestro di Almansi che fa entrare i suoi in vantaggio di 1 negli ultimi dieci minuti.

Ancora Almansi realizza i primi due punti del quarto periodo ed è T. Brambilla con una tripla dall'angolo a dare l'ultima parità ai suoi a quota 46. Sono sempre Almansi ed una tripla di tabella di Cusenza a riportare avanti Cusano, mentre Lesmo si "accanisce" a far risuonare il clangore dei ferri di Via Donna Rosa, sbagliando ben 20 (!) volte dalla linea della carità. Oltre ai tiri, sono però troppe le scelte sbagliate in attacco e con l'ennesimo canestro di Almansi (veramente "chirurgico" il numero 4 ospite) il CSC è a + 7 (48-55) a 6' dalla fine. Tre liberi di Zappa e time-out di Ravasi, un libero di Balicco, due azioni "inconcludenti" di Lesmo ed altro time-out, in uscita dal quale è M. Brambilla a trovare due canestri per il 54-57 con 100 secondi da giocare. Cusano sembra improvvisamente bloccarsi ma lo 0/2 di T. Brambilla ai liberi non consente di riavvicinarsi ulteriormente. Altra ingenuità ospite con una rimessa sbagliata, subito controbilanciata dall'ennesima palla persa lesmese. Si entra nell'ultimo minuto di gioco con T. Brambilla che subisce sfondamento da Almansi e sull'azione successiva capitalizza con 2/2 dalla lunetta il quinto fallo della guardia di Cusano e siamo a -1 a 39" dal termine. Fallo su Anzani con 30" sul cronometro e 2/2 anche per lui. Fallo subito da Zappa a 23" col capitano lesmese che realizza il primo libero ma sbaglia il secondo, sul quale è bravo Grandi a "lucrare" una palla a due con la freccia che regala l'ultimo possesso a Lesmo. Time-out, ma anche l'ultimo attacco lesmese è troppo statico ed il tiro di Zappa si spegne sul ferro.

Le statistiche di fine gara dicono: 17/37 ai liberi (si salva solo Zappa con 11/14), 17/38 da 2 (6/12 per M. Brambilla) e 2/17 da 3 (solo T. Brambilla a segno), un "miserissimo" 19 di valutazione di squadra coi soli Zappa e T. Brambilla in doppia cifra di valutazione, con quest'ultimo a quota 32 in formula Sky. Poco incisivi a rimbalzo (24 totali ma solo 9 dai lunghi) e saldo decisamente negativo tra perse e recuperi.

Un peccato che la stagione sia finita così per un gruppo al quale comunque si può solo dire grazie per quello che ha fatto negli ultimi 4 anni; arrivando sempre alla fase finale, vincendo per 3 stagioni il proprio girone eliminatorio, cogliendo un terzo posto a livello provinciale lo scorso anno, e con un paio di eliminazioni (anzi tre con quella di stasera) per un soffio all’ultimo turno di playoff; condotto all’inizio da “Peo” Simone, poi da Dario Rinco e nelle ultime due stagioni da Davide Ravasi.

Un “puzzle” creato pezzo per pezzo ed anno per anno dalla volontà della dirigenza lesmese (Giulio Zappa in primis) che ha funzionato, e sta funzionando, da “serbatoio” per la prima squadra nella quale hanno già esordito Corneo (a proposito, è stato operato proprio ieri al legamento del ginocchio, auguri per una piena guarigione nel più breve tempo possibile), Zappa (punto fermo ormai anche in Serie D), Grandi, Colombo… e chissà che altri non possano seguire presto le loro orme.

.

Fitto programma nel fine settimana in Via Donna Rosa

Si chiudono altri due campionati, quello dell’U13, che nel più classico dei testa-coda, riceve domenica pomeriggio l’imbattuta capolista Posal e quello dell’U15 che in mattinata ospita, guarda caso, l’imbattuta capolista del suo girone, l’Aurora Desio.

Per gli U19 è invece partita dell’ultima spiaggia quella di stasera contro Cusano. Dentro o fuori, final-four provinciale (con automatico accesso alla fase regionale) o fine della stagione. Sono due i punti da recuperare dato che lunedì il punteggio è stato 62-60 per il CSC.

Serie D impegnata in uno dei più classici derby stagionali, quello con la Casati Arcore. Differenti le motivazioni in campo, con gli ospiti che stanno lottando strenuamente per conquistarsi un posto nei play-off.

Turno conclusivo anche per le squadre di Minibasket: Aquilotti 2000 già vittoriosi ieri sera a Vimercate, Scoiattoli ed Aquilotti ’99 giocheranno in casa contro Brugherio e Busnago.

Inizia invece per gli U14 il Torneo FBL e l’esordio è in trasferta, sabato pomeriggio, sul campo di Melzo.

.

giovedì 15 aprile 2010

Gli Aquilotti 2000 chiudono il campionato con la quarta vittoria consecutiva

Anticipando il recupero con Di.Po. Vimercate, previsto per sabato 17/4, gli Aquilotti 2000 hanno chiuso oggi, giovedì 15, il proprio campionato.

Partita positiva, conclusa sull’11-13 per noi, con 3 set vinti, 1 pareggiato e 2 persi, contro una squadra più combattiva, più tecnica e fisicamente più dotata rispetto alla partita di andata, vinta dai lesmesi in Via Donna Rosa per 14-10. Positivo anche il bilancio stagionale di questo gruppo, affidato lo scorso settembre a Enrico Fumagalli, con 7 vinte e 7 perse in campionato, e un girone di ritorno sempre “in attivo” rispetto all’andata, tranne il caso giusto della Di.Po., che si è nel frattempo rinforzata con buoni innesti.

Le 3 vittorie dell’andata sono diventate 4 al ritorno, ribaltando il risultato con Meda; confermate e migliorate nel punteggio le vittorie con Lissone e Villasanta; addolcite le sconfitte contro le proibitive formazioni della Gerardiana (imbattuta), del Bernareggio e della Forti&Liberi.

Significativi i passi avanti sul piano dell’atteggiamento in campo, con più grinta, più determinazione e più voglia di vincere rispetto ai giorni dell’esordio nella categoria Aquilotti. Molto resta da fare sul piano squisitamente tecnico, ma la buona volontà e l’impegno non mancano.

Ai nostri tocca adesso il Torneo Primaverile FIP, che li vedrà impegnati in quattro partite secche con Aurora Desio, CSC Cusano, Garben Basket Garbagnate e Basket Seregno.

.

martedì 13 aprile 2010

U14 all'FBL

Impegnati in uno dei più classici tornei post-season gli U14 di Max Panella.

Inizia infatti a breve l'FBL che presenta già le categorie della prossima annata, coi nostri portacolori in campo nel Girone Blu dell'Under 15.

Queste le partite da disputare:

sab 17 4 2010 ore 19,00 MELZO- LESMO

sab 24 4 2010 ore 16,00 LESMO-MELEGNANO

sab 1 5 2010 ore 16,00 LESMO-AGRATE

merc 5 5 2010 ore 18,30 LESMO-LISSONE B

sab 15 5 2010 ore 17,30 SETTIMO-LESMO

.

lunedì 12 aprile 2010

Arriva la prima sconfitta stagionale per gli U19

CSC Cusano - A.S. Dil. Lesmo 62-60 (13-15; 28-34; 49-47)

Cusano: Almansi 14, Balicco 5, Betra, Anzani 10, Bravi 13, Moretti 6, Torchiani 2, Ghioni, Montagna 2, Cusenza 8, Rocco 2, Bertini 1

Lesmo: Perego, Grandi 5, M. Brambilla 12, Zappa 26, Arrighi, T. Brambilla, Grimoldi, Colombo 15, Redaelli n.e., Rivolta n.e., Schmidt 2, Fossati

Il primo round dello spareggio per l'accesso alla final four va a Cusano che infligge la prima sconfitta stagionale ai ragazzi di coach Ravasi, al termine di una partita "intensa" ed equilibrata anche se con tanti errori da una parte e dall'altra.

Palla a due che vede Zappa, Grandi, M. Brambilla, Schmidt e Colombo opposti ad Almansi, Balicco,Bravi, Moretti e Cusenza. Sono di Mattia Brambilla i primi due punti della serata subito pareggiati da Moretti. Padroni di casa che "allungano" sin dall'inizio la difesa a tutto campo ma Zappa è bravo a saltare i raddoppi ed a trovare la tripla in transizione del 3-7 dopo nemmeno 3 minuti di gioco. Vantaggio lesmese fino al 10-13 realizzato da M. Brambilla su rimbalzo offensivo ma negli ultimi 3 minuti della prima frazione Lesmo butta via troppi palloni per "frenesia" (9 palle perse nei primi 9 minuti di gioco) e viene punita da Anzani che riporta avanti i suoi alla prima sirena.

Sono solo Zappa e M. Brambilla a reggere le sorti in attacco, coi lunghi poco cercati e poco reattivi nel momento in cui ricevono palla (poche volte in verità). Conclusione di Zappa e "zingarata" di M. Brambilla per il nuovo vantaggio lesmese (15-18), poi, nel giro di meno di un minuto 4 triple coi "soliti due" Zappa e M. Brambilla per Lesmo ed Almansi e Cusenza per il CSC (25-26 a metà periodo). Ultimi 4 minuti della prima parte di gara in cui gli ospiti realizzano solo dalla linea della carità mentre Cusano trova le conclusioni di Torchiani, Montagna, Moretti e la tripla di Almansi che punisce un tentativo assai "statico" di zona lesmese.

Si va al riposo sul 34-28, ed al rientro dagli spogliatoi non sembra vero vedere la prima azione "appoggiata" finalmente su Colombo in movimento in area che realizza così i suoi primi punti dal campo. Servito con un minimo di continuità il biondo lesmese lancia la rimonta unitamente a capitan Zappa, anche se grazie alle conclusioni di Almansi e Cusenza i padroni di casa mantengono il vantaggio ed è proprio una tripla del "lungo" di Cusano a riportare i suoi sul +6 (45-39 al 25'). L'asse Zappa-Colombo confeziona il pareggio a quota 45 e dopo un botta e risposta Bravi-Schmidt è un tap-in di Colombo (13 punti per lui in 10 minuti) a fil di sirena a riportare Lesmo in vantaggio.

Ultimo quarto che inizia nel migliore dei modi per gli ospiti a segno con Grandi, pescato sotto canestro da Zappa, e con M. Brambilla in contropiede per il massimo vantaggio esterno (47-53). Una serie di disattenzioni lesmesi e nel giro di un minuto Cusano è di nuovo avanti (54-53) grazie a Balicco, Anzani e Bravi. Colombo pareggia dalla lunetta e Zappa infila la tripla del 54-57 a 5'20" dal termine. Altra serie di "amnesie" degli ospiti e 6-0 per Cusano siglato Bravi e Rocco. Zappa accorcia la distanze (59-60) con 180" da giocare. Altro canestro di Bravi sull'ennesima palla persa lesmese (21 in totale...) ed è il libero di Zappa a -1'35" l'ultimo punto segnato a referto. Squadre visibilmente stanche con errori banali su ambo i fronti e "possibilità" di impattare con un contropiede lesmese fermato a poco più di un secondo dalla fine da un fallo in attacco.

Si sapeva che sarebbe stata partita tirata e quello di stasera è stato solo il primo tempo. Si torna in campo venerdì in Via Donna Rosa, con la speranza di mettere in mostra un po' più di gioco di squadra e di recuperare il contributo di chi dalla panchina questa sera ha dato troppo poco e che dovrà provare a "guadagnarsi" minuti con atteggiamenti più convincenti. Le statistiche individuali dicono infatti di 4 lesmesi in valutazione negativa, di uno Zappa che "pareggia" i punti con la valutazione (26), dei 12 rimbalzi di Grandi sui 41 totali e dei 5 componenti dello starting-five tutti con oltre 30' di gioco e che sono anche stati gli unici ad andare a segno.

.

U15 vittoriosi in trasferta

Meda - Lesmo 66-69 (16-17/34-29/50-49)

Lesmo: Paleari, Brambilla 26, Frigerio, Tremolada 6, Spinella, Tarussio, Santini 8, Pozzi 7, Villa F. 2, Rossi 2, Muratore 16, Battista 2.

Bella e sofferta vittoria a Meda. Partita tutta sostanzialmente in equilibrio, con un primo quarto che ci vede giocare bene e non concretizzare il buon lavoro messo in campo, infatti siamo avanti solo di 1 alla prima pausa.

Poi il nostro gioco inizia ad incepparsi e salgono di tono i padroni di casa che poco alla volta si portano avanti. All'intervallo sono 34-29 e nel terzo quarto riescono ad incrementare inzialmente il vantaggio, per poi subire il nostro rientro.

Gli ultimi 10 minuti iniziano con Meda avanti di uno e continueranno punto a punto fino alle battute finali, quando l'ennesima tripla di Brambilla, due importanti punti di Tremolada e gli ultimi due canestri di Santini ci permettono di arrivare a +6 a 30 secondi dalla fine. Un'azione da tre punti dei padroni di casa e il successivo nostro errore in attacco lasciano a Meda la possibiltà di attaccare con 11 sec. sul cronometro e 3 punti da recuperare. Tripla sbagliata, rimbalzo nostro e vittoria!

Ora un pò di cifre statistiche.
In evidenza tra i nostri sicuramente Andrea Brambilla, autore di 26 punti (6/9 da 2, 4/8 da 3, 2/8 ai TL, 2 assist, 1 rec.). Molto bene anche Jacopo Muratore, che mette a segno 16 punti (4/8 da 2, 2/4 da 3, 2/6 ai TL, 5 rec, 4 rim, 3 assist).
Importantissimi anche Luca Tremolada, 6 punti e 7 palle recuperate, e Federico Battista, 2 punti, 8 rimbalzi e 2 recuperi.
Da sottolineare la prova di Lorenzo Santini, che mette a segno 8 punti, tra i quali i nostri ultimi 4, e aggiunge 13 rimbalzi, 3 recuperi e 1 assist.

Manca solamente una giornata, in casa, contro Desio, prima imbattuta del girone. In bocca al lupo a noi!

.

domenica 11 aprile 2010

Morbegno vince a Lesmo

A.S. Dil. Lesmo - A.S. Dil. Morbegno 68-73 (10-18; 28-31; 57-55)

Lesmo: Cazzaniga 8, Zappa 14, Ravasi 9, Sanvito 8, Forneris 2, Angelici 15, Rozzini 6, Casati 1, Magrinelli 5, Calloni

Classica partita di fine stagione per Lesmo che non ha più nulla da chiedere alla classifica, al contrario di Morbegno che coltiva ancora qualche speranza per i playoff.

L'inizio sembra confermare quanto sopra dato che gli ospiti si portano sul 3-9 approfittando dalla scarsa mira dei lesmesi che "sbloccano" il canestro solo al settimo tentativo di tiro. Due triple di Ravasi li riportano a contatto (9-11) ma il 3/17 complessivo dal campo "condanna"i padroni di casa al -10 ad inizio terzo periodo (10-20).

Angelici e Zappa suonano la carica ed il sorpasso (26-24 a 17'30") è siglato dalla seconda tripla dell'U19 lesmese. Time-out e difesa allungata degli ospiti che recuperano tre palloni in fila e si riportano sul +5 prima dei due liberi di Zappa che fissano il punteggio all'intervallo sul 28-31.

La fase più bella della partita è il terzo periodo che si apre nel segno di Sanvito da una parte e delle triple degli ospiti dall'altra. Lesmo si riavvicina sul 40-41 con un canestro di Rozzini ma viene ricacciata indietro da due triple in fila di Morbegno. Ospiti che ad un certo punto si "fidano" troppo delle loro capacità balistiche e rinunciano ad avvicinarsi al ferro. Ne approfittano i padroni di casa ed è Cazzaniga a "capitalizzare" un tecnico agli avversari ed a portare i suoi sul 55-49 con Sanvito a dare il massimo vantaggio interno sul 57-49 a 12' dal termine.

Lesmo però qui finisce la benzina; Morbegno ci mette poco a sorpassare (57-58 con 8'45" da giocare). Ultimi sussulti dei nostri con due triple, una di Zappa per la parità a quota 62 ed un'altra di Angelici per il 65-66. Poi è solo Morbegno fino alla sirena.

.

Torneo di Latina

Pensiamo di poter esprimere, a nome di tutti i genitori, un grandissimo ringraziamento ai nostri istruttori Paolo Simone e Enrico Fumagalli, che hanno fatto vivere ai nostri ragazzi un'esperienza fantastica, seguendo i veri principi dello spirito di squadra, facendo sentire tutti importanti alla stessa maniera e basandosi sempre sulla lealtà sul campo e sul rispetto degli avversari.

Grazie al loro impegno, tutto quello che i nostri ragazzi hanno vissuto dentro e soprattutto fuori dal campo, rimarrà per sempre tra i ricordi più belli della loro vita.

Luca e Cinzia

-----------------------------------------------------------------

La squadra è sul pullman e non pensa più alla scuola, ma sgrana gli occhi a sentire la storia di un re ucciso da un anarchico davanti alla palestra Forti e Liberi, nel 1900.

La squadra non dorme mai, per le mille cose che ha da raccontarsi a fine giornata, e perché alle 7 sono tutti in corridoio, impeccabili nelle tute nuove fiammanti.

La squadra non smette mai di giocare e dopo 2 partite di torneo, va in spiaggia a giocarsela a calcio, con due che fanno un castello sulla trequarti e gli altri, uno sciame dietro un pallone blu, che li evitano accuratamente senza neppure sognarsi di fare un commento.

La squadra, quando si tratta di mangiare, dice “pasta al pomodoro!” e si mette in fila per 17 gelati alla Gelateria Le Streghe, più ordinati di un drappello di soldati inglesi.

La squadra non conosce il significato del verbo “lamentarsi”. E quando si va in campo, la squadra, la nostra squadra, ce la mette davvero tutta. Anche se non si vede fuori, siamo cresciuti di un palmo in questi quattro giorni.

Grazie, ragazzi.

Enrico e Peo

Weekend Minibasket

Sabato alle 15.00, in Via Donna Rosa, si meritano un “Bravi!” gli Scoiattoli di Eva Sanna contro Biassono, che pur non ribaltando il risultato dell’andata (18-6 per loro, ovvero 6 set persi per noi), si aggiudicano 2 frazione e ne pareggiano 1, concedendo agli avversari solo 3 set. Risultato finale 11 – 13.

Sempre sabato alle 15.00, nel palazzetto di Villasanta, ottima partita degli Aquilotti 2000 di Enrico Fumagalli, che si aggiudicano il derby vincendo tutti i set. Onore agli avversari, comunque, sempre in partita in ogni set e avanti in almeno un paio di occasioni, con qualche frazione persa di stretta misura. I nostri, tuttavia, danno sempre l’impressione di avere il controllo del gioco e, anche quando sotto, di riuscire a riacciuffare il risultato, come puntualmente avviene. A voler essere pignoli, ai nostri va rimproverata un’eccessiva insistenza sul binomio ricezione-palleggio, sempre e comunque, anche fra tre avversari (!), il che porta non poche palle perse. Dovremmo imparare ad alzare la testa, avere maggior freddezza, cercare subito il dai-e-vai e i compagni smarcati, far viaggiare di più la palla, anziché insistere con le partenze in palleggio. Se ne riparlerà in sede di allenamento... Ottimo, invece, il lavoro difensivo. In conclusione, bravissimi tutti! Risultato finale 6 – 18.

Domenica meno fortunata per gli Aquilotti ’99 di Paolo Simone, impegnati in quel di Cernusco SN, nel competitivo, a confermare la vittoria di stretta misura dell’andata. Purtroppo, lo strapotere fisico degli avversari argina le buone giocate dei nostri, che, complice anche un arbitraggio men che cristallino, confezionano una sola vittoria e un pareggio, lasciando 4 set agli ostici avversari. Risultato finale 15 – 9.

Il pomeriggio di sabato 17 aprile vedrà impegnate tutte le squadre Minibasket nell’ultima di campionato: 2000 fuori contro Di.Po., Scoiattoli e ’99 in casa contro Brugherio e Busnago. Tutti in palestra a fare il tifo!

.

sabato 10 aprile 2010

U13 perde di 15 ad Arcore

ARCORE – LESMO 64-49 ( 13-18 , 32-29 , 44-45 )
Galbusera , Osagie 6 , Beretta , Casati 3, Padovani , Borri , Gnasso 14 , Cattaneo 6 , Semplici 4 , Costa 16 , Fumagalli , Ambrosini

Partita tiratissima , interpretata da noi benissimo per tre quarti . Nel finale la stanchezza provoca qualche disattenzione di troppo in difesa che ci condanna ad un pesante parziale di 20 a 4 che porta la sconfitta.

Le note positive vengono dal gioco dove le azioni vengono costruite con pazienza e con la collaborazione di tutti. Le note negative dal sistema difensivo dei nostri avversari spudoratamente schierati a zona dentro la loro area impedendoci qualunque tentativo di andare a canestro battendo l’uomo 1c1 o cercando qualche dai e vai dentro la loro area. C’è gente che pur di vincere è disposta a tutto !

Primo quarto veramente tra i migliori di quest’anno dove la premiata ditta Costa - Gnasso realizza 16 dei 18 punti del quarto ma la notizia positiva è che la palla gira a dovere cercando sempre un varco nella zona bulgara avversaria. Tutti lottano col coltello tra i denti per conquistare palloni e veramente si vede un bel gioco di squadra. Il finale del quarto sul 18 a 13 regala entusiasmo e fiducia.

Nel secondo quarto rimaniamo in piedi, anche se i padroni di casa trovano più facilmente il canestro e ci mettono un po’ sotto. Arriva il momento di Wellington che si scatena letteralmente in attacco e in difesa. Piazza 6 punti , recupera palloni , lotta sotto canestro . Unica nota negativa è che nella foga commette ben 3 falli nel quarto e questo lo penalizzerà nei quarti successivi . Anche Semplici porta qualche buon punto ma alla fine il parziale è di 19 a 11 per gli avversari che recuperano lo svantaggio e vanno a +3 all’intervallo.

Si rientra in campo e lo sguardo è quello di chi ha voglia di vincere. Così entrano in scena anche Casati e Cattaneo che oltre a svolgere con autorità il solito ruolo di play-maker piazza anche 4 punti decisivi per completare il riaggancio. Poi Costa con due canestri consecutivi sigla il controsorpasso riportando Lesmo a + 1 alla fine del terzo quarto.
La tensione sale perché ogni palla pesa il doppio delle precedenti sia per la posta in gioco sia perché la stanchezza si fa sentire. Ma quello che ci mette in difficoltà è la difesa che diventa meno attenta e , spiace dirlo , il comportamento antisportivo dei padroni di casa che mettono un vero muro in area con una difesa che definire zona è poco. Non si riesce più a mettere piede in area e la mancanza di energie non ci consente di correre per colpire in contropiede. Il risultato è l’impietoso 20 a 4 che sgretola le nostre speranze di vittoria.

In ogni caso possiamo vantarci di aver giocato a basket per tutta la partita rispettando le regole e senza timori reverenziali. Non voglio neanche commentare il comportamento di chi pur di vincere usa ogni metodo , trasgredendo le regole , per non parlare dell’arbitraggio fatto dall’allenatore della squadra avversaria che lascia più di un dubbio . Ma del resto si sà , in questo campionato spesso sembra che regole manco esistano e del resto come può l'arbitro contestare se stesso ?

Coach Luca

venerdì 9 aprile 2010

Tornano i campionati

Dopo la parentesi di Pasqua tornano in campo le nostre squadre per la parte finale della stagione.


A dire il vero alcune squadre hanno già terminato i loro campionati come gli U14 (a breve impegnati nell’FBL) e gli U17, mentre le altre sono ormai alle battute conclusive.


Mancano 5 giornate al termine del campionato di Serie D e domenica si torna a giocare in Via Donna Rosa contro Morbegno che nelle ultime giornate ha raggiunto e superato in classifica i nostri. All’andata fu partita combattuta con referto rosa conquistato da Lesmo (65-78).


U19 impegnati invece nello spareggio per l’accesso alla final four provinciale. Prima partita lunedì in trasferta e ritorno venerdì prossimo in Via Donna Rosa. Squadra avversaria il CSC Cusano, classificatasi seconda nel suo girone.


Per gli U15, nella penultima giornata di campionato, c’è la trasferta a Meda contro una squadra a pari punti in classifica e che all’andata venne sconfitta dai ragazzi di Peo Simone per 75-49.


Penultimo impegno anche per gli U13 che vanno ad Arcore. La Casati espugnò via Donna Rosa all’andata per 54-70.


Per il Minibasket in campo gli Aquilotti ’99 sul campo di Cernusco (all’andata vittoria di stretta misura per i nostri: 13-11) ed Aquilotti 2000 a Villasanta (anch’essi vittoriosi in casa per 14-10). Scoiattoli invece in casa contro Biassono; per i nostri all'andata fu una sonante sconfitta per 18-6.


.

giovedì 8 aprile 2010

Harlem Globetrotters a Lissone

Dopo il Torneo Internazionale altro grande evento a Lissone.
I mitici Harlem Globetrotters sbarcano al PalaFarè di via Caravaggio sabato 10 alle ore 19,00 (ingresso gratuito) per conoscere e salutare tutti i fans, intrattenendosi con loro per presentare il Tour Italiano 2010, che li vedrà tra l'altro far tappa al Forum di Assago dove si esibiranno il 9 Maggio.

.

martedì 6 aprile 2010

Video-album fotografico JIT 2010

Ecco un video-album fotografico della partecipazione di Lesmo e degli amici di Eastern Mission Toronto al Torneo Internazionale di Lissone (editor: Giulio Zappa)

Spareggio Under 19

Ufficializzate le date relative agli spareggi per l'accesso alla final four provinciale (che si svolgerà a Meda), con i ragazzi di coach Ravasi che affronteranno il CSC Cusano.

Prima partita in trasferta lunedì 12 aprile alle ore 21,00, in Via Donizetti a Cusano Milanino.

Gara di ritorno in Via Donna Rosa, venerdì 16 aprile alle 19,30.

Gli altri accoppiamenti sono:
Corbetta-Pentagono
Seregno-Nerviano
Basketown-Millennium Cernusco

.

lunedì 5 aprile 2010

Lesmo chiude al decimo posto

Egaleo Atene - A.S. Lesmo 94-88 (28-20; 49-47; 71-65)

Atene: Kyriakopoulos 23, Lampropoulos 6, Larientzakis 6, Stavroulis 9, Spandis, Stathakis, Georgakou 16, Tsatsanis 4, Valyrakis 6, Sotiriou 11, Konstantinidis 3, Dokans 10

Lesmo: Perego, Grandi 2, Zappa 20, Arrigoni 31, Barni 2, Redaelli 3, Rivolta, Recalcati 2, Fossati, D. Marelli 19, Ravasi 9, S. Marelli

Nonostante un'altra buona prestazione Lesmo deve arrendersi all'Egaleo Atene e chiude così al decimo posto la sua prima partecipazione al Torneo Internazionale di Lissone.

L'orario (9,30) non è certo dei più propizi e lo si vede dagli atteggiamenti difensivi e così ne approfittano gli attacchi, soprattutto quello dei greci che mette a segno le prime sette conclusioni tentate.

Lesmo resta comunque sempre agganciata nel punteggio e mette anche il naso avanti nel terzo periodo. Zappa legittima il secondo posto di ieri nella gara del tiro da 3, infilando 5 conclusioni dall'arco, supportato dal solito Arrigoni (9 falli subìti e 7 rimbalzi). Dall'altra parte è il play Kyriakopoulos ad orchestrare i suoi (11 assists oltre ai 6 falli subìti). E' però ancora la "mano calda" dei giocatori dell'Egaleo a decidere l'incontro con le 7 conclusioni dalla linea dei 6,25 messe a segno negli ultimi 14 minuti che ricacciano indietro gli ultimi tentativi di rientro dei lesmesi.

.

domenica 4 aprile 2010

Pasqua al JIT

A.S. Lesmo - BBA Lissone 68-60 (25-13; 38-27; 50-52)

Lesmo: S. Marelli 5, D. Marelli 24, Brambilla M. 8, Colombo 4, Ravasi 5, Arrigoni 19, Recalcati 3, Brambilla T., Arrighi, Schmidt, Fossati, Grandi

Lissone: Nicolini 19, Pilotto 2, Farinatti 19, Arosio 8, Cardinali 5, Galimberti 3, Pietrobon 2, Castoldi 2, Ornaghi

Buone notizie per Lesmo che conquista la sua prima "storica" vittoria al Torneo Internazionale di Lissone superando in un "derby organizzativo" la Tessilform BBA Lissone.

Partita combattuta e vibrante, con equilibrio fino al 12-13 a cui segue un parziale di 13-0 lesmese nella parte finale del primo periodo che si chiude sul 25-13. E' una Lesmo molto simile a quella vista all'opera venerdì sera, che trova continuità di punti da Davide Marelli e grande presenza su ambo i lati del campo di Arrigoni ed arriva persino a doppiare i suoi avversari al 14' (32-16). Lissone ritrova il canestro dal campo dopo oltre 10' di astinenza e comincia il suo lento avvicinamento ed al rientro dagli spogliatoi riduce il vantaggio sotto la doppia cifra (38-29). Una tripla di Davide Marelli ed un canestro del gemello Sandro riportano Lesmo sul 43-31, ma sono 6 punti di Arosio e 7 in fila di Farinatti a portare in vantaggio Lissone sul 43-44 a 4'24 dall'ultimo mini-intervallo con l'inerzia che sembra passare tutta dalla parte dei padroni di casa.

E' un botta e risposta che dura praticamente dieci minuti, in cui Lissone arriva al suo massimo vantaggio sul 51-54 ma sono un paio di buone iniziative di Recalcati, un "monumentale" Arrigoni (10 rimbalzi e 10 falli subiti) a tenere agganciata Lesmo e ci pensa poi Davide Marelli a dare lo strappo decisivo con 7 punti in fila ed è infine Mattia Brambilla a mettere la ciliegina sulla torta con un assist ed un tap-in a 54" dal termine.

Sarà quindi finale 9-10 posto per i nostri Under 19 e si giocherà in Via Donna Rosa contro i greci dell'Egaleo Atene, palla a due alle ore 9.30.

A seguire, sempre in Via Donna Rosa finale 5-6 posto.

Prima sconfitta invece per Eastern Mission Toronto che soccombe per 88-84 dopo due supplementari contro Torrelodones Madrid. Per il team canadese finale 3-4 posto domani pomeriggio in Via Caravaggio a Lissone contro USK Future Stars Praga.

Nel pomeriggio si è svolto l'Easter Show con la gara delle schiacciate (coi primi due posti del podio occupati dai nostri "ospiti" Daniel Mullings ed Aaron Best) e con quella del tiro da tre punti nella quale Matteo Zappa è arrivato alla finalissima a due persa poi per un soffio.

.

Eastern Mission vince ancora

Giornata di Pasqua che si è aperta questa mattina con la terza vittoria dei nostri ospiti dell'Eastern Mission Toronto che hanno superato per 85-66 la Pall. Cantù.

Toronto - Cantù 86-65 (25-14; 47-27; 68-44)

Toronto - Martin 5, Sam-Hinton 2, Skeete 2, Mullings 17, Ottley 8, Best 10, Audu 6, Madray 5, Sahota 22, Atewe 3, Dunlop 6

Canadesi che si giocheranno stasera alle 19,30, in Via Caravaggio a Lissone, contro Torrelodones Madrid l'accesso alla finalissima del Torneo.

.

sabato 3 aprile 2010

Prosegue il JIT 2010

Come già riferito in precedenza, seconda sconfitta oggi per i nostri Under 19 il cui prossimo impegno sarà domani pomeriggio in Via Tarra contro la BBA.

Percorso netto invece per gli amici canadesi di Eastern Mission che hanno vinto anche stasera contro l'Armani Junior (punteggio finale 85-61) e disputeranno domani i loro due incontri del girone di semifinale in Via Caravaggio a Lissone, alle 11,45 ed alle 19,30, rispettivamente contro Pall. Cantù e Torrelodones Madrid

Due le partite disputate oggi in Via Donna Rosa: vittoria in mattinata della Crabs Rimini su Lissone per 82-62, mentre stasera la USK Future Stars della Rep. Ceca ha superato per 81-52 la Vanoli Cremona.

Due saranno anche domani le partite in programma in Via Donna Rosa. Alle 18,30 tornerà in campo la Vanoli Cremona che affronterà (per la semifinale del 9-12 posto) Egaleo Atene, mentre alle 20,30 ci sarà la palla a due tra USK Future Stars e Crabs Rimini.

.

Una pioggia di triple (e di fischi arbitrali) si abbatte su Lesmo

Lesmo - Armani Junior 65-95 (22-30; 34-54; 49-73)

Lesmo: Perego, Grandi 1, Brambilla M.1, Zappa 6, Arrigoni 17, Barni, Colombo 1, Ravasi 8, Marelli S. 7, Rivolta, Schmidt, Marelli D. 24

Armani: Cota 4, Yerandi 15, Colnago 2, Scomparin 12, Saini 2, Cobelli 2, Ferri 18, Mink 6, Resca 6, Panzeri 8, Sant-Roos 17, Scarabello 3

15 triple, 2 tecnici, 2 espulsioni e (beffa di fine gara) 1 squalificato. Gli indiscussi meriti tecnici e balistici dell'Armani (con quasi la metà dei punti realizzati da oltre i 6,25) si mischiano con le decisioni arbitrali che "infieriscono" su Lesmo a livello "disciplinare". Nervosismo dei nostri ? Forse un po'...però dire che i due in grigio non ci abbiano "messo del loro" per provocarlo sembra altresì indubbio.

Gara che resta in equilibrio per 4 minuti con l'ultimo vantaggio lesmese su un "duetto" dei gemelli Marelli per il 9-8. Poi la combinazione dei due "elementi scatenanti" produce un parziale di 12-0 per l'Armani, iniziato con una tripla di Sant-Roos e proseguito da un doppio tecnico ai fratelli Ravasi per proteste, capitalizzato della lunetta dallo stesso Sant-Roos e chiuso da Panzeri con un gioco da 3.
Lesmo non dimostra certo la brillantezza di ieri sera con Toronto e paga dazio per lo scarso affiatamento dei suoi giocatori,con tante iniziative personali ma poco gioco di squadra, anche se riesce a riavvicinarsi al - 6 con una tripla di D. Marelli (22-28) a 25" dalla prima sirena.

Secondo quarto nel quale Armani mette a segno ben 6 triple e dilata il vantaggio fino al +20 dell'intervallo.

Piccolo sussulto al rientro dagli spogliatoi con Arrigoni che porta i suoi sul -15, ma dopo il time-out di coach Gandini è ancora la combinazione "triple Armani/decisioni arbitrali" a mandare i titoli di coda. Ferri realizza una delle sue cinque triple della mattinata e Ravasi (giocatore) viene espulso per proteste e, dopo i liberi ed una tripla di Scomparin, Armani è sul +23.

Divario che si stabilizza per un ultimo quarto sul quale ci sarebbe poco da dire, se non per l'espulsione di Ravasi (coach) a 4' dal termine e, giusto per completare l'opera, con la compilazione del referto da parte di arbitri e commissario di gara che comminano le deplorazioni dei fratelli Ravasi e la squalifica per una gara a capitan Zappa, "reo" di aver discusso con uno degli arbitri a fine gara.

I nostri U19 torneranno in campo domani alle 18,30 (sempre in Via Tarra a Lissone) contro i padroni di casa della Tessilform BBA per la semifinale 9-12 posto.

.

Spettacolare inizio

Lesmo - Ontario Mission 74-99 (18-23; 39-51; 60-69)

Lesmo: Perego 2, Grandi 4, Brambilla M., Zappa 6, Brambilla T., Arrigoni 8, Colombo 14, Ravasi 10, Marelli S. 10, Schmidt, Recalcati, Marelli D. 20

Ontario: Martin 10, Sam-Hinton 6, Skeete 7, Robertson 2, Mullings 29, Ottley 20, Best 6, Audu 3, Madray, Sahota 12, Atewe 4, Dunlop

Grande cornice di pubblico e altrettanto grande spettacolo ieri sera al palazzetto di V.Donna Rosa dove si è disputata la gara d'esordio dei nostri under 19 nel prestigioso torneo internazionale di Lissone.

I ragazzi affrontavano la compagine canadese dell'Eastern Mission Toronto presentatasi con una formazione atleticamente (e non solo) impressionante quindi lecito pensare ad una gara a senso unico MA, con una condotta di gara intelligente e tanta voglia di non sfigurare, la squadra ha tenuto testa ai nord-americani sino a poche battute dalla sirena finale (minuto 36') quando, complice la stanchezza, qualche errore di troppo ha permesso alcune scorribande letali in campo aperto agli atleticissimi ospiti.

Ma partiamo dall'inizio : pronti, via! e dalla palla a due e già schiacciata! Toronto 2 Lesmo 0? no,no... è il contrario poichè Davide Marelli decide subito di far presente ai canadesi che non siamo proprio d'accordo a stare a guardarli fare spettacolo. Poi però la musica cambia quasi subito (13-3 al 4' ) ed il coach deve tamponare le "falle" causate dalla differenza fisico-atletica (dopo aver beccato un paio di schiacciatone in campo aperto) con la medicina classica quindi zonetta in 2-3 in difesa (il famigerato Paludone) e cercare di contenere le scorribande ospiti il più possibile. L'operazione funziona bene anche perchè i canadesi fanno vedere di non essere preparatissimi contro questa difesa (non è di moda oltreoceano) e non sono dotati di apriscatola (leggi tiratori micidiali) ma comunque continuano tranquillamente a condurre (36 -24 al 15' e 51 -39 all'intervallo lungo). Nella buonissima prestazione generale dei nostri (1°tempo) spiccano le prove del già citato Davide Marelli e di Giorgio Colombo che nonostante la taglia M in mezzo agli XL non sfigura affatto anzi, con soluzioni semplici e determinazione porta a casa punti (8 all'intervallo), falli e rimbalzi offensivi mostrando un ottimo senso della posizione.

A inizio ripresa il proverbio dice: chi di spada ferisce, di spada perisce quindi zona anche per Toronto; i nostri però, pur non eccellendo al tiro (2 su 34 finale dai 6,25) continuano ad attaccare con giudizio (quasi sempre...) e si mantengono relativamente in scia (56 -47 al 24' a cui segue tira e molla nello scarto oscillante tra gli 8 e i 12 punti) costringendo gli ospiti a rinviare i fuochi d'artificio alle ultime battute dell'ultimo quarto dove la diga cede e lasciamo libero sfogo all'estro ospite.

Da ricordare della gara le schiacciate (1 e mezza per i nostri, mezza dozzina per Toronto con quella di uno scatenato Mullings in tap-in che sancisce virtualmente la fine dell'incontro sull'83-67 a metà ultimo periodo), due movimenti d'antan (passo e tiro con canestro a coronare il movimento, 1 di Perego e l'altro di Sandro Marelli) un'assist di Jack Recalcati ("fumato" da un'innominato) e alcune azioni corali ospiti in transizione.

Dando un po' di numeri oltre al già citato Mullings tra gli ospiti (45 di valutazione con 11 rimbalzi), ottima prova di Ottley (anche lui in doppia/doppia con 13 carambole catturate e 25 di valutazione) ed un Sahota molto concreto (15 di valutazione). Tra i locali 10 rimbalzi per Arrigoni (12 di valutazione) e doppia cifra di valutazione per i gemelli Marelli che hanno raggiunto la squadra e visto gli schemi solo un'ora prima della palla a due, ma spicca il 18 di valutazione per il lesmese-doc Colombo.

Qualche ora di riposo e poi di nuovo in campo domattina alle 11,00 in Via Tarra a Lissone alle ore 11,00 contro l'Armani Junior.

Sempre alle 11,00 in Via Donna Rosa di scena Tessilform Lissone-Crabs Rimini.

.

venerdì 2 aprile 2010

JIT 2010 - Si comincia !

Appuntamento da non perdere stasera in Via Donna Rosa per il "via" della diciottesima edizione del Torneo Internazionale Juniores "Città di Lissone" Memorial Giancarlo Bellosi.

I nostri Under 19 affrontano la Eastern Mission Toronto, in un confronto che non presenterà soverchie difficoltà per gli ospiti dal punto di vista del risultato e che si prospetta comunque assai "spettacolare", anche sulla scorta di quanto intravisto ieri pomeriggio nell'allenamento degli appena "sbarcati" canadesi, i quali prepareranno oggi il match con una visita turistica "guidata" (dall'onnipresente Anna Cola) a Milano.

Palla a due alle ore 21,00....come si suol dire:"accorrete numerosi".

.

giovedì 1 aprile 2010

Welcome Toronto !


E’ arrivata stamattina la delegazione della Eastern Commerce Toronto i cui ragazzi saranno ospitati dalle famiglie dell’A.S. Lesmo.


Primo “contatto” con pranzo comunitario in palestra e coi ragazzi canadesi ovviamente stanchi per il volo transoceanico, ma già pronti a prendere “confidenza” col parquet di Via Donna Rosa dove sosterranno un allenamento questo pomeriggio alle ore 17,00.